Piatti tipici del bush tucker

BarramundiLa cucina australiana ha assorbito e beneficiato delle culture gastronomiche e delle molte etnie che si sono insediate nel Paese nel corso dei secoli. Inglesi e irlandesi – ai tempi della colonizzazione – hanno trapiantato non solo la tradizione culinaria dei propri Paesi d’origine, ma anche gli alimenti e i prodotti agricoli necessari alla preparazione dei loro piatti tipici; anche in tempi più recenti, però, a seguito dell’immigrazione multiculturale avvenuta dopo la Seconda Guerra Mondiale, la cucina australiana ha vissuto nuove diversificazioni, con influenze in particolare dall’area mediterranea e dall’Asia orientale.

E’ questa la ragione per cui, parlare delle tradizioni culinarie australiane significa immergersi in una vera e propria “insalata” di sapori e tradizioni, fra i quali, però, è comunque possibile individuare alcuni piatti che sono certamente nati in terra australe.

Gli indigeni australiani, infatti, svilupparono una prima dieta da cacciatori-raccoglitori (la cosiddetta bush tucker).

Non è un caso allora che uno fra i piatti fondamentali della dieta australiana sia costituito dalla carne: molto popolare e molto consumata. Vi abbiamo già raccontato del Camel Burger, quindi, avete cominciato a scoprire che non sempre quando usiamo la parola “carne” abbiamo a che fare con gusti europei.

Anche se molti potranno storcere il naso, in Australia, sono tipici i piatti a base di carne di canguro, di emu e di coccodrillo. Anche l’anatra è molto consumata anche se, tra i locali esiste una controversia su quando e dove sia stata “scoperta” la Magpie goose.

Grazie al mare che circonda il Continente anche il pesce è un alimento molto usato e apprezzato: gamberi, mazzancolle, aragoste e ostriche sono l’ingrediente principale di molte pietanze da leccarsi i baffi, ma la specialità autoctona è certamente il barramundi (il cui nome ha origini aborigene) che viene apprezzato molto anche in Thailandia, India e Indonesia.

Witchetty-grubsPotremmo dedicarci a molti altri prodotti e alimenti tipici australiani, e fra questi vi consigliamo di scoprire la Vegemite…

Ma visto che abbiamo cominciato a raccontarvi del bush tucker vogliamo segnalarvi alcuni alimenti tipici di questa dieta: il quadong (o native peach), uno fra i più conosciuti prodotti alimentari originali australiani; la kakadu plus (ma anche gubbine o mugugna) ricchissima di vitamina C; il bush tomato originario dei tropici dell’Australia occidentale, dei Territori del Nord e del Queensland; la noce macadam burrosa e dolce, chiamata dagli aborigeni gyndl, jindilli o boombera; la plum pine, molto simile al gingseng; il lime del deserto, un agrume molto acido e fino a non molto tempo fa anche molto raro; il lemon aspen; il riberry, una bacca originaria della zona tropicale del Queensland; la mela emu, un’altra bacca dal sapore di mela speziata.

Ma la vera prelibatezza – garantiscono gli aborigeni, in termini di bush trucker – sono i Witchetty grubs, dei bruchi che producono un punch altamente proteico, ma che possono anche essere un ottimo spuntino se vi trovate all’ombra di un albero della gomma.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...