I Pub più infestati d’Inghilterra

spaniardContinuiamo il nostro viaggio nella Londra misteriosa e inquietante dei fantasmi. Per proporvi il tour dei 5 pub più infestati della capitale britannica (meritevoli di una visita indipendentemente dal fatto che siate interessati al mondo dell’occulto o no).
Vecchi pub inglesi dove mito e storia si mescolano. Cominciamo dal The Grenadier Pub che si trova in zona Wilton Row, in una stradina laterale e appartata, una vecchia taverna che un tempo era la mensa degli ufficiali delle guardie del duca di Willington Grenadier. La cantina veniva utilizzata anche come sala da gioco ed è qui che comincia la storia del fantasma di questo pub. Pare, infatti, che un soldato sia stato sorpreso a barare durante una partita a carte e che per questo motivo sia stato malmenato dai suoi commilitoni. Il giovane – che morì a seguito delle ferite riportate durante il pestaggio – pare si manifesti sotto forma di una sagoma nebbiosa che attraversa la stanza per scomparire altrettanto improvvisamente. Non solo, in questo pub sono state segnalate anche diverse attività poltergeist: sedie che sbattono, punti irragionevolmente freddi e voci che provengono dalla cantina.
Proseguiamo il nostro giro al The Old Queen’s Head, frequentatissimo pub in zona Islington risalente al XIX secolo, noto anche come locale di musica che ospita importanti manifestaizoni live.
Pare che questo pub sia infestato dai fantasmi di una ragazza e di una donna che sia aggirano per il locale in abiti Tudor (soprattutto durante la prima domenica del mese), ma non si sa molto di più sulla storia di queste due misteriose figure femminili…
Risalente al XVII secolo è invece il The Volunteer, in zona Baker Street, la cui struttura un tempo era la residenza della potente famiglia Neville. Ed è proprio il fantasma di Richard Nelville a infestare il locale e a terrorizzare il personale del pub.
Sotto il Morphet Arms, in zona Westminster, si trova un corridoio di celle che venivano utilizzate per trattenere in isolamento i prigionieri in vista della deportazione verso le colonie penitenziaria. Le miserrime condizioni portarono a un’epidemia di colera… Ma non sono le anime dei prigionieri morti a causa del contagio a infestare il pub. Piuttosto pare che si tratti del fantasma di un prigioniero che preferì il suicidio alla deportazione.
E per finire, lo Spaniard’s Inn, in zona Hampstead. Il pub si trova in un edificio risalente al 1585 che apparteneva al padre del famoso bandito Dick Turpin. Ma insieme al fantasma del criminale (che visitava la locanda sia per nascondersi sia per trovare vittime da derubare), pare che ci sia anche il fantasma di un vecchio proprietario del pub che morì a seguito di un duello scatenatosi per ragioni sentimentali (e che fu sepolto poco distante dalla taverna).
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...