I poteri più strani della Regina d’Inghilterra

ELISABETTA-2Dici Regina d’Inghilterra e pensi subito ad una delle figure politiche più curiose d’Europa, oltre che tra le più importanti e prestigiose.

Nonostante l’illustre ruolo ricoperto da The Queen, sono in molti a credere che questo oggi sia ormai relegato allo svolgimento dei classici cerimoniali regali ereditati dal passato e abbia poco a che fare con i privilegi ed il potere reale di cui godeva un tempo.

In realtà le cose non stanno esattamente così. Nonostante sia stato declassato, con gli anni, ad incarico di pura rappresentanza, il ruolo della Regina d’Inghilterra dà diritto ancora oggi a tutta una serie di specifici poteri conosciuti come “prerogative powers”, cioè diritti che spettano al Monarca in quanto tale… alcuni sono quantomeno strambi, ve lo anticipiamo.

Eccone l’elenco:

La Regina può guidare senza patente
Proprio così, in Gran Bretagna alla Regina è concesso di guidare senza “driving license”. È l’unica persona a non aver bisogno di una patente o di un numero di targa sulle proprie automobili. Le patenti di guida in Inghilterra sono infatti emesse in nome della Regina e proprio per questo, lei stessa, può godere di alcuni privilegi. Dopo aver imparato a guidare durante la Seconda Guerra Mondiale, quando guidava un camion del pronto soccorso per il Servizio Ausiliario Territoriale Femminile, Elisabetta II si è mostrata diverse volte al volante.

Non ha bisogno di un passaporto
Così come la patente di guida, anche il passaporto viene emesso in nome della Regina che, di conseguenza, a differenza degli altri membri della Casa Reale, non necessita di possederlo.

Ha il dominio su tutti i delfini presenti nelle acque britanniche
Il sovrano d’Inghilterra ha il dominio su una grande varietà di animali acquatici presenti nelle acque britanniche. La Regina possiede tutte le balene, gli storioni e i delfini presenti nelle acque del Regno Unito, secondo quanto affermato da una legge del 1324.

Sono suoi tutti i cigni del Tamigi
Tutti i cigni non marchiati presenti nelle acque libere del fiume londinese appartengono alla Regina. Un potere che trova riscontro nell’annuale cerimonia dello Swan Upping, in cui i cigni del Tamigi vengono catturati e radunati per fare un censimento della specie.

Ha il suo bancomat privato
Nel seminterrato di Buckingham Palace è installato un bancomat privato, ad uso esclusivo della famiglia reale. È fornito da Coutts, una delle banche più prestigiose della Gran Bretagna.

Non paga le tasse
La Regina d’Inghilterra non paga le tasse anche se, è doveroso dirlo, dal 1992 devolve una parte del proprio reddito alle casse dello Stato.

Dona soldi agli anziani
Attraverso un particolare tipo di moneta d’argento, il Maundy Money, la Regina ogni anno regala denaro a tanti pensionati quanti sono i suoi anni.

Ha il suo poeta personale
Il poeta regale della Monarchia è una tradizione che affonda le proprie radici nel passato. Una figura pagata inizialmente con 200 sterline l’anno e una botte di vino, che oggi viene retribuita con un barile di Sherry.

Ha due compleanni
Un compleanno per Elisabetta II non è sufficiente. Così la Regina viene celebrata un Sabato di Giugno (solitamente il secondo o il terzo), anche se il suo vero giorno di nascita sarebbe il 21 Aprile.

Quella che abbiamo appena visto è una serie di poteri estremamente curiosi, che si affiancano a doveri istituzionali molto più seri che spettano alla Regina, come quello di formare i Governi, firmare le leggi, nominare i cavalieri, essere a capo della Chiesa d’Inghilterra ed essere immune da procedimenti penali.

A dispetto dei “prerogative powers” Elisabetta II, durante la sua reggenza, ha fatto di tutto per farsi amare dai propri sudditi, in modo da evitare critiche ed antipatie. Soprattutto ha cercato sempre di mostrarsi in mezzo alla gente comune. C’è chi se l’è trovata spesso al volante dell’auto davanti alla propria, o chi ha avuto il piacere e l’onore di condividere con lei un breve viaggio sulla metropolitana londinese.

Una serie di episodi che ha sicuramente accorcia la distanza tra il potere regale ed i sudditi, ma che non fa dimenticare la serie di agevolazioni, dalle più bizzarre alle più imprevedibili, di cui gode la Regina d’Inghilterra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...